La Maremma, sia quella costiera che quella collinare, √® terra di frontiera. Oggi, infine, queste terre segnano il confine tra Lazio e Toscana. La principale peculiarit√† di questo territorio √® senza dubbio il suo speciale habitat naturalistico. Infatti, percorrendo la campagna, ci si accorge del continuo susseguirsi di falsi piani che, a bene vedere, non sono altro che strettissimi pianori allungati, sotto i quali scorrono delle gole vulcaniche (le forre) profonde in media sui cento metri. La lontananza di questa zona dalle strade nazionali ha contribuito ad isolare e a preservare l’ambiente e la sua morfologia.